mercoledì 16 settembre 2020

Conseguenze del razzismo sistemico

Il razzismo sistemico ha ostacolato il progresso economico e sociale dall'abolizione della tratta degli schiavi. Paesi tra cui Stati Uniti, Francia e Brasile sono ancora alle prese con problemi legati al razzismo (anche l’Italia N.d.R.). Si prevede che il divario di ricchezza tra bianchi e neri americani costerà all'economia degli Stati Uniti tra 1 trilione e 1,5 trilioni di dollari di consumi e investimenti persi tra il 2019 e il 2028. George Floyd. Breonna Taylor. Ahmaud Arbery. Tre neri americani uccisi in atti che hanno ricordato al mondo che il razzismo sistemico è ancora molto reale negli Stati Uniti. Le proteste di inizio estate che seguirono, sebbene innescate da quelle morti, furono manifestazioni di rabbia e disperazione più profonde per il razzismo che ha afflitto il paese sin dalla sua fondazione. Mentre le proteste si diffondevano in tutto il mondo, molti iniziarono a spostare l'attenzione dalla solidarietà con i neri americani all'ingiustizia razziale all'interno dei propri paesi. Adama Traoré. João Pedro Matos Pinto. David Dungay, Jr. Nomi diversi da diversi paesi, ma comunque vittime la cui morte ha costretto a riesaminare la presenza globale del razzismo sistemico e ha inviato manifestanti nelle strade per chiedere di meglio. Chiedere la fine del razzismo e un rimedio alla sua eredità non è solo moralmente corretto, ma rappresenta una spinta allo sviluppo economico. Continuare a negare l'esistenza del razzismo e rifiutare di affrontarlo porterà a un mondo meno vivace, meno coeso e meno prospero. Una nazione multietnica sin dalla sua indipendenza, gli Stati Uniti hanno lottato per superare quello che molti chiamano il suo "peccato originale" - la schiavitù - e la discriminazione razziale de jure e de facto che ha seguito la sua abolizione. Il razzismo sistemico continua a gravare sugli Stati Uniti e i neri americani hanno sopportato il peso maggiore della sua eredità. Il razzismo nei dipartimenti di polizia americani locali è un problema profondo. Secondo l'analisi del Washington Post e del Guardian, i neri americani hanno il doppio delle probabilità rispetto ai bianchi che vengano uccisi dalla polizia mentre sono disarmati. Sebbene questa sia una delle forme più conosciute di razzismo sistemico, il problema è molto più profondo. Continuare a negare l'esistenza del razzismo porterà a un mondo meno vivace e meno prospero. Ad esempio, il razzismo dilaga in medicina: nel 2016, l'Accademia nazionale delle scienze degli Stati Uniti ha scoperto che il 29% degli studenti di medicina americani del primo anno bianchi pensava che il sangue dei neri si coagulasse più rapidamente dei bianchi e il 21% credeva che i neri abbiano sistemi immunitari più forti. Tale malinteso spesso porta a cure preventive inadeguate e trattamenti inferiori, con conseguenti risultati di salute peggiori per i neri rispetto ai bianchi su tutta la linea. Uno studio pubblicato dall'American Heart Association ha scoperto che le nozioni mediche razziste hanno contribuito a far sì che le donne nere in America abbiano un terzo in più di probabilità di morire di malattie cardiache rispetto alle donne bianche...  

 

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento