Passa ai contenuti principali

Conoscere i privilegi di nascere bianco

Conoscere i pericoli del razzismo sistemico porta spesso le persone a domandare: cosa posso fare personalmente per fare la differenza? Scrive Eric Daggens.

Layla Saad, una donna dell'Africa orientale, araba, britannica, nera e musulmana che vive in Qatar, ha avuto una risposta impressionante: un processo di 28 giorni che lei chiama uno "strumento di personale anti-razzismo" progettato per insegnare a coloro con privilegi bianchi come il razzismo sistemico funziona e come possono smettere di contribuire alla supremazia bianca nel mondo.

Il suo libro si chiama Me and White Supremacy:

Combat Racism, Change the World, and Become a Good Ancestor. È iniziato alcuni anni fa come una sfida di Instagram di 28 giorni, si è evoluto in una cartella di lavoro digitale PDF gratuita ed è ora diventato un bestseller del New York Times. (È esaurito su Amazon quando abbiamo registrato questa intervista, ma Saad ha riferito che il suo editore stava lavorando per stampare più copie.)

Il processo di Saad implica la definizione di termini come "centratura bianca" (la convinzione che la cultura, i valori e le norme bianchi siano il normale centro del mondo) e "biscotti alleati" (la lode speciale ricercata da alcuni bianchi per non sentirsi razzisti). Incoraggia i lettori a tenere un diario e a scrivere risposte a domande difficili come "Quali esperienze negative ti ha protetto il tuo privilegio bianco per tutta la vita?"

Questo è "il lavoro", come lo descrive Saad: un duro viaggio che spinge i lettori a esaminare i meccanismi spesso nascosti della supremazia bianca e del razzismo sistemico nelle nostre vite. Come giornalista afroamericano che ha scritto più volte sull'argomento da solo, ho avuto 1.000 domande per Saad, a partire da un concetto semplice: La parola che mi ha colpito mentre leggevo il tuo libro era "disciplina". Stai chiedendo disciplina da parte delle persone - per affrontare un processo impegnativo senza risposte facili.

Si tratta di imparare come identificare come sei visto nel mondo e come ti vedi in modo da poterlo tradire essenzialmente. Quindi puoi dire: "Non giocherò più a questo gioco. Non camminerò su questa terra come se fossi superiore e tratterò le persone come se fossero inferiori a me".

Il primo esercizio del libro è sul privilegio del bianco. Quando senti il "privilegio bianco", potresti pensare: "Sì, i bianchi non dovrebbero avere il privilegio. Ma non è così grave come la supremazia bianca". Quando senti le parole "supremazia bianca", stai pensando al KKK, ai neonazisti e agli skinhead.

E quello che voglio che la gente capisca è che il privilegio bianco fa parte della supremazia bianca e sostiene la supremazia bianca. Non si tratta di generalizzare o stereotipare i bianchi come in qualche modo carenti o defunti. Si tratta di vedere come sei nato in un sistema che ti ha dato automaticamente questi poteri e questi privilegi.

Leggi anche Storie e Notizie

Commenti

Post popolari in questo blog

Il razzismo Disney era sbagliato allora ed è sbagliato oggi

Disney +, che lo scorso anno ha aggiunto un avviso sui contenuti per il razzismo su diversi vecchi film in streaming sulla piattaforma, ha aggiunto un avvertimento più forte a film tra cui Dumbo e Il libro della giungla, a seguito delle critiche di alcuni spettatori nell'anno scorso secondo cui il messaggio iniziale della piattaforma non era abbastanza forte , scrive Isabel Togoh. Disney + ha lanciato un nuovo messaggio su una manciata di cartoni animati classici, che recita: "Questo programma include rappresentazioni negative e / o maltrattamenti di persone o culture... Questi stereotipi erano sbagliati allora e sono sbagliati adesso". I film con il nuovo disclaimer includono Gli aristogatti e Lilly e il vagabondo, che ritraggono entrambi gli stereotipi negativi delle persone asiatiche, e Peter Pan, che contiene insulti razziali contro i nativi americani e la prima nazione. Il disclaimer iniziale uscito l'anno scorso recitava: “Questo programma è presentato come c

Kobe Bryant contro il razzismo

Mentre il mondo continua a ricordare la tragica morte della leggenda del basket Kobe Bryant, avvenuta domenica in un incidente in elicottero, il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha descritto il noto atleta come un modello per il modo con cui ha gestito il razzismo nello sport. "Non conoscevo personalmente Bryant", ha dichiarato Čeferin, "ma sono sempre stato colpito dal modo con cui non ha mai evitato di prendere una posizione ferma contro il razzismo. Lo ha reso un vero modello per altre star dello sport di alto profilo". Čeferin ha ricordato i commenti di Bryant il 16 gennaio sulla recente serie di incidenti razzisti nel calcio, in particolare in Italia, dove la star dei Lakers ha vissuto dai sei ai 13 anni. Nell'intervista condotta dalla CNN in un evento di Major League Soccer in California, Bryant sottolineò il ruolo fondamentale dell'educazione nella lotta al razzismo tra gli appassionati di calcio: “Anche se abbiamo fatto tanta strada, c'

Razzismo sistemico strutturale e istituzionale: significato e spiegazione

Il razzismo strutturale, quello istituzionale e quello sistemico si riferiscono ampiamente al "sistema di conformazioni che hanno procedure o processi che svantaggiano gli afroamericani (e in generale i neri N.d.A.)", ha affermato Andra Gillespie, professoressa associata di scienze politiche e direttrice del James Weldon Johnson Institute presso la Emory University. Secondo l’NAACP, si riferisce alle regole, alle pratiche e ai costumi una volta radicati nella legge con effetti residui che si riverberano in tutta la società. Ma ognuno ha le proprie sfumature, scrivono Julian Glover e Ken Miguel. Razzismo sistemico e strutturale : In molti modi, "razzismo sistemico" e "razzismo strutturale" sono sinonimi e sono usati in modo intercambiabile. Un buon esempio di razzismo sistemico è un impianto di "redlining" un tempo utilizzato dalle banche e dall'industria immobiliare che ha letteralmente delineato i quartieri in cui le persone di c