giovedì 2 aprile 2020

Razzismo verso ciò che vedi o credi di vedere

Con l'aumentare della tensione in India per la diffusione del Coronavirus, le persone originarie degli Stati del nord-est hanno dovuto affrontare attacchi a sfondo razziale nelle città di tutto il paese. Sono accusati di aver portato COVID-19 in India a causa del loro aspetto (?).

Le caratteristiche somatiche delle persone dell'India nord-orientale possono sembrare simili a quelle cinesi. Le vittime di attacchi affermano che l'aspetto cinese ha causato loro attacchi fisici e abusi sui social media.

"Il mio collega è stato recentemente attaccato e

maltrattato verbalmente fuori Delhi. Abbiamo sempre affrontato il razzismo in passato, ma questa volta è stato portato a un nuovo livello", ha dichiarato Thokchom Singhajit, segretario generale della Manipur Students Association.

"Non mi è stato permesso di entrare in un negozio di alimentari durante il blocco. Il proprietario ha allontanato me e i miei amici", ha detto Rippon Shanglai, uno studente di Manipur, uno stato nel nord-est dell'India.

La scorsa settimana, una studentessa post-laurea di uno stato nord-orientale ha riferito alla polizia locale di essere stata violentata a Delhi. Ha detto alla polizia che una persona l'ha chiamata "corona" e le ha sputato addosso.

Le persone degli stati nord-orientali hanno affermato di essere state anche molestate razzialmente sui social media con insulti come "Chinki".

Perché il razzismo è qualcosa di illogico, privo di fondamento e ragionevolezza e si basa unicamente su quel che l’occhio vede, o crede di vedere...

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento