martedì 3 marzo 2020

Razzismo verso le popolazioni indigene

Recentemente le popolazioni indigene canadesi hanno deciso di partecipare a un video collettivo, durante il quale leggono post razzisti sui social media nei loro confronti, ricevuti mentre erano intenti a protestare contro la realizzazione di un noto gasdotto.
I popoli indigeni del Canada hanno dovuto registrare un deciso aumento degli attacchi razzisti mentre le tensioni crescono intorno alla costruzione del gasdotto costiero GasLink, che attraverserebbe le terre indigene.

Nel video, alcuni di loro leggono messaggi sui

social che prendono di mira i manifestanti indigeni.

"Stanno scherzando con l'economia del nostro paese", afferma uno dei post più educati. "Non mi interessa quale siano le loro origini. Investiteli."

I capi ereditari di Wet'suwet'en e First Nations stanno combattendo per fermare la costruzione dell'oleodotto sui loro territori tradizionali nella Columbia Britannica. Manifestazioni e blocchi infrastrutturali hanno avuto luogo a livello nazionale a sostegno del gruppo indigeno.

I blocchi hanno provocato circa 1.500 licenziamenti temporanei di posti di lavoro, il backup dei porti e ritardato la consegna di beni essenziali alle province orientali del Canada.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento