Passa ai contenuti principali

Razzismo strutturale e paura nei momenti difficili

Il 24 febbraio, uno studente singaporiano di 23 anni che studiava nel Regno Unito è stato attaccato da due adolescenti, secondo quanto riferito dalla BBC. Le immagini del naso insanguinato e degli occhi gonfi sono diventate virali sui social media, insieme alla sua descrizione dell'incidente. Le immagini scioccanti hanno suscitato discussioni diffuse tra le comunità asiatiche online.

"Non voglio il tuo Coronavirus nel mio paese", urlò uno degli aggressori.

Mentre ho intenzione di intraprendere un altro

viaggio accademico in Europa quest'anno, scrive Yu-hsiang Wang, sto avendo dei pensieri preoccupanti. Non mi era mai venuto in mente che le mie origini potessero mettere in pericolo la mia vita.

Mentre i politici di destra acquisiscono maggiore influenza in più paesi, sentiamo sempre di più che gli asiatici vengono discriminati. Ora la pandemia di Covid-19 è diventata un bisturi che gratta via la fiducia reciproca e il rispetto tra persone di etnie diverse. L’avversione per gli asiatici, specialmente per tutti quelli che sembrano cinesi, è brutta e diffusa.

Alcuni dei miei amici taiwanesi che studiano in Europa hanno pubblicato resoconti di incidenti razzisti. Vengono urlati, indicati da gente a caso per strada e giudicati solo perché indossano maschere protettive.

"Vedendo noi, un gruppo di asiatici, nel ristorante, alcune persone se ne sono appena andate direttamente", dice un amico di Taiwan che studia in Turchia. È quasi diventata una norma essere additati per la loro origine e ci si stanno abituando.

Di recente, una scuola secondaria olandese in Belgio ha pubblicato una foto di un gruppo di studenti vestiti con costumi tradizionali cinesi. Avevano in mano un poster che diceva "Corona Time". Il direttore del campus era sbalordito. "Vogliamo scusarci esplicitamente perché non avevamo stimato correttamente le conseguenze", ha scritto.

Non potevo fare a meno di chiedermi quale fosse quella "stima" iniziale? Solo uno scherzo innocente che non danneggerebbe i sentimenti di nessuno? Quando imparerà il mondo? Quante volte continueremo a ripetere gli stessi errori?

Mentre Covid-19 si diffonde in tutto il mondo, molte persone stanno discriminando gli asiatici mentre sfogano la loro paura collettiva. Mentre l'ansia e il panico sono comprensibili, deridere e aggredire gli asiatici non accelererà lo sviluppo di un trattamento. Il virus viene usato come scusa per discriminare apertamente gli asiatici, posizionandoci in fondo al totem della vittima.

Sfortunatamente, anche alcuni asiatici stanno rilevando il problema della discriminazione. Paulo Dalpian, un mio amico che insegna in un'università di Bangkok con molti studenti al di fuori della Thailandia, ha detto che alcuni dei suoi studenti dall'aspetto cinese hanno dichiarato di voler dire ai loro compagni di classe di non essere andati in Cina durante la pausa del semestre. Crede che sia stato un gesto per cercare comprensione e accettazione da parte dei coetanei.

"Non è un razzismo palese, visto che nessuno ha chiesto direttamente se fossero stati in Cina. Ma è un risultato del razzismo strutturale, come un'aspettativa che dovresti spiegarti se sei cinese", mi ha detto.

Leggi anche Storie e Notizie

Commenti

Post popolari in questo blog

Il razzismo Disney era sbagliato allora ed è sbagliato oggi

Disney +, che lo scorso anno ha aggiunto un avviso sui contenuti per il razzismo su diversi vecchi film in streaming sulla piattaforma, ha aggiunto un avvertimento più forte a film tra cui Dumbo e Il libro della giungla, a seguito delle critiche di alcuni spettatori nell'anno scorso secondo cui il messaggio iniziale della piattaforma non era abbastanza forte , scrive Isabel Togoh. Disney + ha lanciato un nuovo messaggio su una manciata di cartoni animati classici, che recita: "Questo programma include rappresentazioni negative e / o maltrattamenti di persone o culture... Questi stereotipi erano sbagliati allora e sono sbagliati adesso". I film con il nuovo disclaimer includono Gli aristogatti e Lilly e il vagabondo, che ritraggono entrambi gli stereotipi negativi delle persone asiatiche, e Peter Pan, che contiene insulti razziali contro i nativi americani e la prima nazione. Il disclaimer iniziale uscito l'anno scorso recitava: “Questo programma è presentato come c

Kobe Bryant contro il razzismo

Mentre il mondo continua a ricordare la tragica morte della leggenda del basket Kobe Bryant, avvenuta domenica in un incidente in elicottero, il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha descritto il noto atleta come un modello per il modo con cui ha gestito il razzismo nello sport. "Non conoscevo personalmente Bryant", ha dichiarato Čeferin, "ma sono sempre stato colpito dal modo con cui non ha mai evitato di prendere una posizione ferma contro il razzismo. Lo ha reso un vero modello per altre star dello sport di alto profilo". Čeferin ha ricordato i commenti di Bryant il 16 gennaio sulla recente serie di incidenti razzisti nel calcio, in particolare in Italia, dove la star dei Lakers ha vissuto dai sei ai 13 anni. Nell'intervista condotta dalla CNN in un evento di Major League Soccer in California, Bryant sottolineò il ruolo fondamentale dell'educazione nella lotta al razzismo tra gli appassionati di calcio: “Anche se abbiamo fatto tanta strada, c'

Razzismo sistemico strutturale e istituzionale: significato e spiegazione

Il razzismo strutturale, quello istituzionale e quello sistemico si riferiscono ampiamente al "sistema di conformazioni che hanno procedure o processi che svantaggiano gli afroamericani (e in generale i neri N.d.A.)", ha affermato Andra Gillespie, professoressa associata di scienze politiche e direttrice del James Weldon Johnson Institute presso la Emory University. Secondo l’NAACP, si riferisce alle regole, alle pratiche e ai costumi una volta radicati nella legge con effetti residui che si riverberano in tutta la società. Ma ognuno ha le proprie sfumature, scrivono Julian Glover e Ken Miguel. Razzismo sistemico e strutturale : In molti modi, "razzismo sistemico" e "razzismo strutturale" sono sinonimi e sono usati in modo intercambiabile. Un buon esempio di razzismo sistemico è un impianto di "redlining" un tempo utilizzato dalle banche e dall'industria immobiliare che ha letteralmente delineato i quartieri in cui le persone di c