martedì 7 gennaio 2020

Razzismo nei libri romantici

I premi più prestigiosi degli Stati Uniti per i romanzi di genere romantico, i Ritas, sono stati cancellati dopo che una serie di giudici e partecipanti si è ritirato dall’organizzazione in seguito a un dibattito sul razzismo in corso che coinvolge il più grande gruppo commerciale del settore, i Romance Writers of America.

A partire da martedì mattina, oltre 300 libri sono

stati ritirati dal concorso da autori critici della recente decisione della RWA di punire l'autrice Courtney Milan come reazione alle sue critiche pubbliche a passaggi rilevati nel romanzo “Somewhere Lies the Moon” di Kathryn Lynn Davis.

Milan, da lungo tempo critica del razzismo nell'industria del romanticismo, aveva definito il libro della Davis un "pasticcio razzista" per le sue raffigurazioni di donne cinesi; Davis e la sua collega romanziera Suzan Tisdale hanno risposto presentando formali denunce di etica alla RWA, definendo Milan una "bulla" che stava danneggiando la loro carriera.

La RWA ha stabilito che Milan si era "distinta con comportamenti offensivi" nei confronti dell'organizzazione, sospendendola per un anno e impedendole a vita di ricoprire una posizione di rilievo. A seguito di un ampio contraccolpo rispetto alla decisione, tra cui una serie di dimissioni dal consiglio di amministrazione della RWA e la condanna pubblica di importanti romanzieri tra cui Nora Roberts, la RWA ha fatto marcia indietro, annunciando di aver annullato il suo voto per punire Milan.

Successivamente ha assunto uno studio legale "per condurre una revisione indipendente della recente questione riguardante il suo codice etico", ma le mosse hanno fatto ben poco per calmare la situazione, con una petizione firmata da oltre 1.000 membri per protestare contro il presidente della RWA.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento