mercoledì 22 gennaio 2020

Razzismo danneggia gli affari

Ignorare l'uguaglianza dei popoli negli affari lascerà le aziende in ritardo rispetto ai loro concorrenti, secondo un importante esperto di razzismo.

"Questo non è solo un problema morale. Questo è un problema di profitti e perdite", ha affermato Phillip Atiba Goff, uno psicologo acclamato per aver studiato il rapporto tra questioni razziali e polizia negli Stati Uniti.

Atiba Goff ha osservato che, poiché i mercati si

diversificano, essere indietro su questioni razziali influenzerà in negativo i profitti di un'azienda nello stesso modo in cui tendono a ritardare i progressi nel campo dell'energia verde e dell'uguaglianza di genere.

Parlando in occasione di un convegno sulla realtà del pregiudizio razziale al World Economic Forum di Davos, Atiba Goff ha affermato che è stato necessario definire scientificamente il razzismo, rilevando ciò che lo avrebbe aiutato a diventare un problema risolvibile.

"Come scienziato e psicologico, in realtà definiamo il razzismo come modelli accumulati di comportamenti che svantaggiano un gruppo etnico e ne avvantaggiano un altro, nonché i sistemi che lo facilitano", ha aggiunto. “E cose meravigliose accadono quando definisci il problema in questo modo: puoi iniziare a renderlo risolvibile. Quando puoi farlo, questa cosa senza speranza può diventare stimolante. "

Il punto, ha affermato Atiba Goff, è che se un'organizzazione o un'azienda non ha ancora trovato il modo di misurare i modi in cui facilita le disparità razziali, quell'azienda non è solo in pericolo morale, ma anche a rischio finanziario.

Leggi anche Storie e Notizie

Nessun commento:

Posta un commento